Il nostro piano dell'offerta formativa per la classe prima 

08.04.2022

Didattica parentale, didattica d'eccellenza


L'obiettivo principale del gruppo è quello di offrire ai bambini una qualità didattica elevata utilizzando strumenti innovativi e applicando principi pedagogici che alimentano l'apprendimento gioioso ed entusiastico e rispondono alla fame di sapere dei bambini. 

La scelta dell'istruzione parentale dovrebbe mirare a questo: rinunciare alla scuola come luogo dell'istruzione per cercare qualcosa di diverso dalla scuola, migliore.

Il gruppo non è una scuola e non vuole in alcun modo esserlo. Resta il fatto che con la scuola deve rapportarsi in almeno due occasioni fondamentali:
- al termine di ogni anno scolastico, quando i bambini vengono chiamati a sostenere l'esame di idoneità al passaggio alla classe successiva;
- nel momento in cui le famiglie, per qualsiasi motivo, decidono di interrompere il percorso dell'istruzione parentale ed i figli rientrano nella scuola tradizionale, in una classe di loro pari.

Noi non viviamo con apprensione questi momenti, anzi pensiamo che siano molto importanti come occasioni di confronto, valutazione e valorizzazione del percorso.

Per chi vuole approfondire la conoscenza del contesto sociale in cui il gruppo si trova, potete leggere qui un esempio di curricolo adottato da un Istituto Comprensivo del territorio per la classe prima di scuola primaria, e qui le Indicazioni Nazionali per il curricolo.

Qui di seguito invece è dettagliatamente esposto il nostro piano di offerta formativa per la prima classe, la nostra interpretazione delle Indicazioni nazionali.


Metodologia

Per quel che riguarda la metodologia, facciamo riferimento ai principi della didattica attiva, alla pedagogia Montessori, al metodo analogico-intuitivo di Camillo Bortolato e, per l'area artistica-manuale, a piccole ispirazioni steineriane. Durante tutto l'anno lavoriamo insieme a laboratori col metodo storyline per approfondire i temi affrontati attraverso il gioco e creare collegamenti tra tutte le discipline. Per favorire il collegamento con i metodi in uso nella scuola pubblica, facciamo in modo che i bambini facciano anche esperienza di strumenti più classici, essenzialmente schede operative ed estratti di prove INVALSI. I bambini accolgono positivamente anche questo materiale, offerto sempre in chiave laboratoriale e non considerandolo il principale strumento di apprendimento. 

Nel nostro gruppo, durante la giornata, i bambini non sono costretti al banco per ore e non devono seguire più o meno in silenzio lunghe lezioni frontali. Al contrario, imparano a muoversi liberamente nell'ambiente preparato (l'ambiente laboratorio) e partecipano a brevissime presentazioni (l'elemento della brevità è sottolineato ampiamente anche nel metodo analogico Bortolato) che si svolgono in cerchio (lezioni di gruppo) o su un tavolo o un tappeto (lezioni individuali). Per quanto nella stanza ci siano molti tavoli e tappeti, nessuno ha il proprio banco: tutto è pacificamente e democraticamente a disposizione di tutti.

Queste brevissime presentazioni possono essere di vario tipo; le più comuni sono:
- le presentazioni impressionistiche: quando, ad esempio, nel racconto "Le origini dell'Universo" enfatizziamo la parola "Big Bang" bucando un palloncino nero riempito di aria, talco e glitter, oppure illustriamo la funzione del punto esclamativo associandolo ad un uomo primitivo che gioisce con una clava in mano, ecc.
- le lezioni dimostrative che servono ad illustrare una procedura, ad esempio come si usa un dato materiale didattico
- la lezione in tre tempi: usata essenzialmente per la memorizzazione di vocaboli
- le esercitazioni in coro
- le dimostrazioni in forma di scenetta
- le conversazioni a tema
- la visione di immagini artistiche o analogiche, come nel caso dell'alfabetario Bortolato, dei cartelloni impressionistici montessoriani, della lettura di albi illustrati o della fruizione di supporti audiovisivi
- innumerevoli giochi musicali e di movimento/apprendimento (ad esempio il Sillaballo per l'apprendimento della lettura).
L'eccezione è rappresentata dalla pratica della "Conferenza". I bambini sin dai 6 anni mostrano interesse per degli argomenti, e li approfondiscono. Quando il quadro è completo, invitiamo iò bambino a preparare ed esporre una conferenza. Il lavoro, a seconda dell'età, può essere scritto, disegnato, costruito in un modellino o altro. Il giorno della conferenza viene preparato il tavolo del relatore adornato con fiori, acqua e cartellino.

L'apprendimento vero e proprio, date queste brevissime presentazioni, si svolge durante tutto l'arco della giornata insieme grazie all'esercitazione individuale (durante il tempo del Laboratorio Montessori preferibilmente a partire dalla libera scelta del bambino), ai lavori di gruppo, alle attività di ricerca, alle esercitazioni corali, ai giochi in cerchio e ad ogni altra attività artistica e laboratoriale. 

Perchè questo clima di libertà si realizzi non possiamo pensare di non dare prima gli strumenti necessari per realizzare un clima pacifico, stimolante, collaborativo e rispettoso e per favorire solidarietà e coesione. Per questo, nel nostro piano dell'offerta formativa, la prima voce riguarda le "Competenze sociali".


Il numero di posti disponibili è limitato.

 Lo scopo di questo sito è quello di presentare il progetto dal punto di vista della didattica. 

Se quello che leggi ti piace e corrisponde a quello che vorresti per il tuo bambino, per visitare la sede, parlare con l'insegnante e conoscere gli aspetti pratici e organizzativi del progetto, contattiamoci.

Il progetto materia per materia: 

Competenze sociali


Lingua italiana


Matematica


Astronomia

 Il segreto di un buon insegnamento è di considerare l'intelligenza del bambino come un campo fertile in cui si possono gettare delle sementi, perché germoglino al calore fiammeggiante della fantasia. Il nostro scopo quindi non è semplicemente di ottenere che il bambino capisca, e meno ancora di obbligarlo a ricordare, ma di colpire la sua immaginazione in modo da suscitare l'entusiasmo più acceso.  

Maria Montessori


Geografia


Storia


Lingua inglese


Scienze - Introduzione 

"...questa è l'età in cui si gettano i semi di tutte le scienze, i semi della cultura che dovranno svilupparsi e fiorire. Diamo dunque il mondo al bambino, aiutiamolo a scoprirne il meraviglioso meccanismo che lo fa esistere. Solo così egli un giorno, raggiunta la capacità di prendere conoscenza del ruolo che l'uomo ha nella natura, saprà inserirsi come elemento creatore, di perfezionamento, di equilibrio, anziché come fattore di distruzione dell'ordine e della vita che a lui sono state affidate. 

Maria Montessori

La seconda grande lezione Montessori: la comparsa dei viventi sulla terra

Punti chiave:

  • Interconnessione tra la vita e l'ambiente
  • La Vita è un processo continuo, cominciato con la formazione della terra. Una volta avviato, questo processo si è articolato in miriadi di "esperimenti". Ciò ha creato la diversità di forme che abbiamo oggi.
  •  Ogni forma di vita ha vissuto la propria esistenza cercando la propria felicità, ma nel fare questo ha anche inconsapevolmente contribuito a custodire l'ambiente ed ha preparato il terreno alle forme che la hanno seguita. Ogni forma di vita è stata preparatoria per la forma che l'ha seguita. Tutte le specie viventi hanno contribuito a creare l'ambiente adatto alla venuta dell'Essere Umano. 

Linea del tempo della comparsa delle piante sulla Terra

- Lo spettacolo dell'Oceano archeozoico: rappresentazione teatrale della comparsa della vita sulla Terra


Scienze - Botanica 


Scienze - Zoologia


Scienze - Corpo umano


Scienze - Fisica e chimica


Tecnologia


Competenze digitali


Arte


Educazione al movimento 


Musica



Lo scopo di questo sito è presentare il progetto dal punto di vista della didattica, che consideriamo l'aspetto fondamentale. Non vogliamo vendere qualcosa, ma aggregarci attorno ai nostri ideali educativi. Se quello che hai letto corrisponde a quello che vorresti per il tuo bambino,  per verificare quanto gli aspetti pratici e organizzativi del progetto possano essere alla portata di ogni famiglia, contattaci: 

telefono whatsapp telegram: 3517285188

email: info@didattica-attiva-parentale.it 

pagina facebook del progetto 

pagina facebook dell'insegnante 

  instagram


Casa dei Bambini 3-6 anni

stiamo lavorando per l'ultimo anno con questa fascia d'età con il gruppo dei "grandi" che il prossimo anno scolastico (2023-24)   inizieranno la scuola primaria. Contattaci se vuoi unirti al gruppo a partire da ora

Doposcuola 6-9 anni

stiamo accogliendo bambini che già frequentano la scuola primaria offrendo attività pomeridiane di rinforzo didattico, aiuto compiti, attività artistiche e manuali e sano rilassamento, ad orari flessibili

Corsi per genitori, insegnanti, homeschooler

online e in presenza. Il calendario è in costruzione, mentre abbiamo iniziato a pubblicare i corsi online qui

Primaria 6-12 anni

Il progetto partirà con l'anno scolastico 2023-24 con una disponibilità di posti limitata. Se incuriositi o interessati, consigliamo di contattarci in tempi brevi